Quest'isola o giovane vulcano è celeberrimo in tutto il mondo, tanto che esiste un tipo di eruzione omonima.
L'isola di Stromboli ha una lunga tradizione marinara, dai tempi in cui veniva chiamata Strongyle (rotonda), in quanto la sua posizione la segnava come tappa necessaria per i navigatori nel Tirreno. Da qui il soprannome di faro del Mediterraneo.
 

Arrivare a Stromboli

I due porti di approdo per stromboli sono:
  • Il Pertuso, situato nel villaggio di Ginostra, il nome in siciliano significa pertugio ed indica che questo è il più piccolo porto al mondo! Tanto che i turisti non scendono direttamente dagli aliscafi, ma devono utilizzare delle imbarcazioni più piccole per raggiungere la costa.
  • Lo Scari, quindi scalo, appartenente all'area di San Vincenzo è invece più agevole per aliscafi o navi.

Attività nell'isola di Stromboli

A Stromboli non mancano attività o luoghi da visitare, tra i principali ci sono:
  • La chiesa di San Vincenzo, attorniata da una varia vegetazione tipica del luogo
  • Escursioni o pernottamento sulle pendici del vulcano, la vita notturna Stromboliana differisce dalla movida di altre isole ed ha un fascino più legato alla natura.
  • Pesca notturna
  • Cena in barca
  • Sport subacquei, sono praticati in gran varietà grazire ai fondali particolari dell'isola
  • Grotta di Eolo, denominata col nome della divinità del vento, è un'altra maestosa tappa che Stromboli offre.

Spiagge e formazioni vulcaniche

L'isola di Stromboli è costellata da splendide spiagge e formazioni dovute all'attività vulcanica che attraggono visitatori ogni anno:
  • Forgia Vecchia, questa spiaggia è poco distante dal porto di Scari e si distingue per i ciottoli e la fine sabbia che collega la costa al vulcano.
  • Ficogrande, è una spiaggia semplice da raggiungere, circondata da punti di rinfresco quali bar o ristoranti.
  • Strombolicchio, è un famoso isolotto formato da lava e magma solidificati. Un faro illumina e sormonta le acque di questa formazione cilindrica, le quali sono piene di flora e fauna marina, motivo per cui tale meta è una delle favorite per sub e diving.
  • Piscità, la più grande delle spiagge collegata tramite una ripida ascesa all'osservatorio vulcanologico.
  • Sciara del fuoco, questa formazione di lava concava contiene al suo interno i resti delle varie eruzioni di Stromboli ed è sormontata dal cosiddetto "Pizzo".
 

Gli spettacoli vulcanici di Stromboli

Essendo Stromboli un vulcano attivo, gli abitanti dell'isola sono ormai abituati alle eruzioni e alla loro frequenza. Queste possono fornire vantaggi e spettacoli molto suggestivi per i turisti.
Stromboli ha un osservatorio vulcanologico che monitora i tre principali canali che manifestano l'attività stromboliana. La suddetta Sciara del Fuoco è un ottimo luogo da osservare se si vogliono osservare i lapilli illuminare la notte isolana.
Oltre alle spiaggie nere, i percorsi formatisi nei vari anni grazie all'attività vulcanica sono estremamente interessanti ed avventurosi e con la giusta guida promettono allettanti prospettive di una vacanza nella natura quasi surreale, nella quale le pareti nere di Stromboli contrastano con la vegetazione circorstante.
 

Stromboli e opere celebri

L'isola di Stromboli è anche una tratta da non trascurare per gli amanti della letteratura e della cinematografia. Infatti uno dei motivi per cui si ravvivò l'interesse nell'isola è che qua Roberto Rosellini girò il celebre film "Stromboli terra di Dio". Il clamore attorno al film fu alimentato dalla relazione che naque tra il regista e l'attrice principale Ingrid Bergman, i quali entrambi sposati, divorziarono i rispettivi partner per risposarsi tra loro.
Non solo questo, ma Stromboli è anche il luogo finale in cui capitano i protagonisti del celeberrimo libro di Jules Verne 'Viaggio al centro della terra' dopo essere usciti dalle profondità del nucleo terrestre.